Lavoriamo sulla creatività: prendiamo seriamente l’immaginazione!

Sei sempre alla ricerca dell’elisir dell’eterna giovinezza? Del tesoro o dell’isola che non c’è? Guardati dentro e riscopri la tua immaginazione di bambino, la tua curiosità: diventa il Peter Pan libero e spensierato che hai sempre sognato essere…perché creativi si diventa, non si nasce!

Si, perché ogni giorno dovremmo riservare del tempo per pensare, per sognare, per immaginare, dovremmo consentire al cervello di metabolizzare tutto ciò che gli viene dato in pasto e di rielaborarlo sotto nuove forme. Dovremmo stupirci delle piccole cose, per poi reinventarle.
Coltiviamo quindi la nostra creatività senza avere paura del giudizio degli altri, giochiamo, sperimentiamo, stupiamoci delle piccole cose, diventiamo più produttivi attraverso la fantasia!
Immaginazione, memoria ed emozioni: ecco i cardini da sviluppare per concentrare il processo di sviluppo della creatività.
E’ indispensabile concentrazione, allontanarsi dalla realtà, dai social-network e dall’overdose di informazioni a cui siamo sottoposti quotidianamente. Estraniarci, magari attraverso la musica, che, da sempre, rappresenta un buon viatico per immaginare e per allontanarsi dalla realtà. Tutti possiamo essere creativi, a nessuno viene preclusa questa splendida opportunità, ma, come in tutte le cose, è necessario impegno, concentrazione e costanza.
La parte più importante è sicuramente l’ispirazione. Un semplice processo creativo può partire da pochi fondamentali: l’ispirazione, elaborazione e produzione. Ci può essere anche una fase di revisione, dipende dalla attività creativa a cui ci si adopera. Ma la parte più importante rimane sicuramente l’ispirazione: ed è anche quella con cui la maggior parte delle persone ha il massimo numero di problemi. L’ispirazione, al contrario, ci ricorda Janet Echelman (nel suo speech TED intitolato ”Taking imagination seriously”) è ovunque: basta guardarsi attorno, basta ascoltare gli altri, basta soffermarsi sulla Natura. Può essere letteralmente trovata in qualsiasi momento e ovunque. Quando meno ce lo si aspetta, eccola che arriva come una tempesta a ciel sereno. A volte, è sufficiente fare cose che non hanno nulla a che vedere con ciò che dovremmo produrre: guardare video, ascoltare musica, leggere un libro. Una volta ottenuta l’ispirazione, l’idea va lasciata marinare, traspirare, bisogna rimuginarci sopra ed elaborarla. Non va subito tradotta in un prodotto, va elaborata e rielaborata mentalmente, sino a quando non diventa talmente definita da essere reale, da necessitare soltanto di essere tradotta in un prodotto.

La creatività si esprime dunque attraverso i modelli del processo creativo: il design è un processo complesso, non è semplice come scegliere il vostro colore preferito. Per essere efficaci, i progetti richiedono una pianificazione mirata e coerente.

Il nostro processo creativo segue un andamento piuttosto semplice:

RICERCA. L’imperativo è cogliere la natura di ogni progetto. Seguono la conoscenza approfondita del mercato di appartenenza e della concorrenza. Le analisi competitive sono di fondamentale importanza per il processo di ricerca e di posizionamento.

PROGETTAZIONE. I punti sopra citati vengono sintetizzati in modo da creare qualcosa di tangibile. Oficina, infatti, propone dei concept grafici nati dall’analisi delle esigenze di ogni singolo Cliente, in modo che quest’ultimo possa procedere valutando il progetto già dalla sua fase embrionale.

REVISIONE. Il concept presentato viene rivisto e modificato insieme al Cliente in un continuo dialogo mirato alla realizzazione di un progetto che rispecchi le esigenze comunicative e di Brand Image di quest’ultimo.

SVILUPPO. È la fase più eterogenea, che cambia da progetto a progetto. Nel caso di un sito web, si passa alla creazione vera e propria della sua struttura; se si tratta, invece, di un progetto relativo alla Corporate Identity, la fase di sviluppo riguarda l’espansione dal progetto iniziale all’immagine coordinata.

TEST. Ci assicuriamo che tutto funzioni come dovrebbe; i siti web vengono aperti su diversi browser per controllare il corretto funzionamento delle pagine costruite.

CONSEGNA. Il progetto viene consegnato solo dopo la revisione e la completa approvazione da parte del Cliente.

Per concludere vi lascio con una citazione del fisico Albert Einstein sulle tre regole di lavoro:
“Esci dalla confusione, trova la semplicità. Dalla discordia, trova armonia. Nel pieno delle difficoltà risiede l’occasione favorevole.”

Delia Degasperi

All rights reserved Oficina d'Impresa.