Il nuovo logo valorizza l’anima artistica della Casa che, ogni giorno, fa spettacolo: tredici campane e il gruppo di ballerini a favore dei negozi di food e di souvenir.

Deborah Scola è la titolare dei due negozi, uno di souvenir tradizionali alpini e l’altro di prodotti tipici, che hanno sede presso la Casa del Cucù di Canazei, in Val di Fassa. La Casa del Cucù è socia della Strada dei Formaggi delle Dolomiti.

Nel 2016 Deborah decide di rinnovare l’immagine del punto vendita di prodotti tipici dolomitici, fortemente orientata ai formaggi locali, e di sviluppare una immagine coerente con la tradizione locale e turistica della Val di Fassa.

Realizzato un sopralluogo, abbiamo progettato il merchandising del punto vendita di formaggi e l’immagine complessiva dell’offerta, eleggendo La Casa del Cucù come umbrella brand delle due attività commerciali: food e non-food. I valori di marca sono comunicati già all’esterno dalla potenza comunicazionale ed esperienziale del cucù gigante. Il negozio di souvenir era già perfettamente coordinato alla tradizione del luogo, mentre il negozio food aveva necessità di adottare un linguaggio materico caldo, storico, montano ed essere coordinato all’insieme.

Si sono scelti materiali e colori naturali, caldi, neutri. Gli scaffali già presenti sono stati lavorati a caldo, per ottenere un deciso effetto vissuto. Sono stati inseriti pavimenti di legno, recuperati dalla barchessa e dalla malga di proprietà, alcuni elementi della tradizione lattiero-casearia contadina, dando loro nuova vita e funzionalità. Si sono valorizzati gli assortimenti in una logica di cross-selling e ibridazione: i souvenir non-food sono diventati complemento dei formaggi e viceversa. E’ stata studiata la comunicazione in e out-store che, nella sua semplicità, è fortemente energetica.

Abbiamo realizzato il nuovo logo de La casa del Cucù, dal forte accento naif, colorato e divertente, su cui intervenire con i pay-off per spiegare cosa il turista potrà trovare.